Carta della Mobilità



logo mobilità di marca

CARTA DELLA MOBILITA' 2017


Mobilità di Marca e la Carta della mobilità

 

Mobilità di Marca S.p.A. è l’azienda erogatrice di servizi di trasporto pubblico di persone della provincia di Treviso, la cui attività incide in modo significativo sulla qualità di vita dei cittadini.

L’azienda intende porsi come “Imprenditore sociale”, ovvero un soggetto capace di incidere nel tessuto sociale e di dare un contributo alla crescita del territorio, attraverso l’innovazione, l’orientamento   alle opportunità e la creazione di  nuovi valori.

Consapevole di questa responsabilità, l'Azienda intende far crescere positivamente il rapporto di collaborazione con i propri clienti e con gli stakeholder, per conoscere e soddisfare le necessità e le esigenze di mobilità delle persone che si spostano nel proprio bacino di traffico.

In particolare con la  Carta della mobilità MOM si impegna a rispettare specifici standard di qualità dei servizi e consente alla cittadinanza  la loro verifica. 

La Carta della mobilità rappresenta quindi una proposta di collaborazione al cliente: l'Azienda si impegna, sulla base di obbiettivi preventivamente dichiarati, a fornire un servizio di qualità ai cittadini, a cui chiede di partecipare attivamente  al miglioramento dell'offerta di trasporto anche  con richieste, osservazioni  e suggerimenti.

 

                                                                                                                              Il Presidente

 

 

 

Principi della Carta della Mobilità

Coerentemente con gli indirizzi tracciati dalla direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 gennaio 1994, nell’erogazione dei servizi di trasporto Mobilità di Marca S.p.A. si impegna a rispettare i seguenti principi:

Eguaglianza ed imparzialità

• Accessibilità ai servizi ed alle infrastrutture, senza distinzione di nazionalità, sesso, razza, lingua, religione ed opinioni;
• Accessibilità ai servizi ed alle infrastrutture da parte degli anziani, delle persone disabili e con difficoltà motorie attraverso la progressiva adozione di iniziative adeguate;
• Garanzia di pari trattamento, a parità di condizioni del servizio prestate, sia fra le diverse aree geografiche di utenza, sia fra le diverse categorie o fasce di utenti;

Continuità

• I servizi di trasporto devono essere continui e regolari, fatta eccezione per le interruzioni dovute a forza maggiore;
• Garanzia di servizi sostitutivi in caso di necessità o interruzioni programmate;
• Definizione e comunicazione esterna dei servizi minimi in caso di sciopero con massima divulgazione – preventiva e tempestiva – dei programmi di servizi minimi da garantire.

Partecipazione

• Partecipazione degli utenti, anche attraverso organismi di rappresentanza organizzata (Associazioni dei Consumatori) a tavoli di confronto costruttivo sulle principali problematiche inerenti al servizio reso.

Efficienza ed efficacia

• Adozione di tutte le misure necessarie a progettare, produrre ed offrire servizi ed infrastrutture di trasporto nell’ottica di un continuo miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia, nell’ambito delle proprie competenze.

Libertà di scelta

• Il diritto alla mobilità dei cittadini assumendo iniziative atte a facilitare la libertà di scelta fra più soluzioni modali, compatibilmente con le iniziative adottate da tutti gli altri Enti preposti all’ampio fenomeno della mobilità (Regione, Provincia, Comune e altre aziende addette al trasporto pubblico di persone).

 

 


Carta della Mobilità documento pdf